PERCHE’ E’ MEGLIO ED E’ PIU SANO USARE UN VAPORIZZATORE RISPETTO A FUMARE UNA SIGARETTA?

I vaporizzatori sono utilissimi ma la stragrande maggioranza delle persone non conosce il loro valore e i benefici reali che provengono dall’utilizzo di un prodotto come questo.

Per spiegarne i benefici reali facciamo un paragone con il metodo classico di fumare la sigaretta e vaporizzare erbe/fiori o olii.

Cosa succede quando fumi la sigaretta e quando utilizzi un vaporizzatore?

18722262_1443197962368668_2017639107240394752_nL’effetto negativo della sigaretta deriva dal metodo di inalazione che l’utilizzatore medio esegue ogni qualvolta fuma. Il fumo viene prodotto dall’accensione di una fiamma (combustione) che brucia le foglie. Le sostanze vegetali quando sono essiccate bruciano interamente lasciando solo la cenere e liberando diverse sostanze nell’aria ma anche tossine. Quindi accendere una sigaretta, in questo maniera, fa arrivare in pochi istanti il tabacco o altre erbe alla temperatura di combustione.

Il vaporizzatore, per contro, non porta il tabacco, le erbe o gli olii che si possono utilizzare a combustione ma ad ebollizione. Il materiale non viene distrutto non essendoci combustione ma solo evaporazione.

Questo fa si che le fibre vegetali, sollecitate ad una temperatura molto inferiore, si disperdano si nell’aria ma rimanendo intere. Più semplicemente significa che le sostanze attive contenute nelle foglie di tabacco ed altre erbe/fiori si trasformano in vapore e possono essere inalate in tutta la sua purezza.

Analisi mirate hanno, infatti, dimostrato che una nuvola di vapore contiene fino al 95% di vapore puro e solo una piccola traccia di PAH.

16110127_1718555391788610_8290719897118310400_nE’ abbastanza chiaro che “vaporizzare” è un processo meno dannoso per la salute, visto che non si producono né si inalano le sostanze “nocive” presenti invece nel fumo. 

Non è nemmeno un metodo che richiede più tempo visto che la stragrande maggioranza dei vapo sono pronti per essere usati in pochi secondi e non hanno bisogno di posacenere o altro, non producendo cenere.

Nel medio-lungo termine, il vaporizzatore, é inoltre più conveniente rispetto al classico metodo di fumare. Questo perché, dopo l’importante investimento iniziale, l’unica cosa che si deve acquistare sono le erbe/fiori o olii che si decide di utilizzare.

Infine i vaporizzatori di ultima generazione vengono prodotti in formati indicati per essere trasportati ovunque ed essere comodamente tenuti nel palmo di una mano. Molti di essi sono dotati di porta USB e possono essere comodamente caricati in macchina, per esempio. In ogni caso sono dotati di batterie di lunga durata. 

Questo é un primo approfondimento che ci introduce nel mondo dei vaporizzatori. Fondamentale é capire la differenza tra il metodo “classico” e il metodo “vaporizzatore”. Un metodo ancora poco conosciuto in Italia e dalla quale davvero poche persone traggono “vantaggio”.